Mediaset, Emilio Fede: “20.000 euro al mese? Troppo pochi”

Mediaset, Emilio Fede: “20.000 euro al mese? Troppo pochi”

Emilio Fede esce dalla caserma dopo l'interrogato della Guardia di Finanza

Emilio Fede non è soddisfatto dello stipendio stabilito dal contratto Mediaset di giugno. L’azienda gli garantisce 20.000 euro netti al mese di stipendio, oltre ad un autista e un ufficio. Ma, come ha dichiarato l’ex direttore del Tg4, in una recente intervista al programma radiofonico “La Zanzara” su Radio 24, tutto questo, a quanto pare, non gli basta. Emilio Fede ha dichiarato di non navigare nell’oro, di non avere un appartamento di lusso, anche perché un po’ dei 20.000 euro li deve passare alla moglie e alla figlia.

D’altronde non ha ricevuto neanche una buonauscita. Eppure (su questo punto è chiaro l’ex direttore) ha lavorato per molti anni, non prendendo nemmeno un giorno di ferie nell’ultimo periodo.

Emilio Fede ha detto esplicitamente: “Mica sono stato lì a rubare. Non è che navigo nell’oro, non ho un appartamento di lusso. Non trasformiamo ventimila euro in un fondo ricchezza“.

Non ha neppure esitato ad affermare che vorrebbe un ritorno alle case chiuse, in modo che le prostitute possano pagare le tasse, perché, così ha detto Emilio Fede, sicuramente le prostitute guadagnano più di lui.

E’ logico che le parole di Emilio Fede suscitano scalpore, perché affermazioni di questo genere non possono passare inosservate. E’ inammissibile che si affermi il poco valore di 20.000 euro al mese, mentre nel nostro Paese c’è chi deve vivere anche con 400 euro di pensione mensili.

E’ inammissibile anche che si faccia ironia (se veramente c’era un tono ironico) sui guadagni delle prostitute. Certamente queste frasi dell’ex direttore del Tg4 suscitano una certa indignazione e non si riesce veramente a capire se sono dette in tono veritiero o se si tratti soltanto di una semplice provocazione.

Ma in tempi di crisi economica e di difficoltà occupazionali è assurdo pensare che si possano fare delle provocazioni non considerando in termini concreti le difficoltà della gente comune, la quale, a differenza dei superpagati personaggi televisivi, che hanno anche delle collusioni politiche non indifferenti, fanno davvero fatica a vivere.

E’ difficile quindi credere nelle buone intenzioni dello stesso Emilio Fede, quando dice: “Voglio fare un movimento, non un partito. E quando ho visto che tutti fanno le liste e i politici si ripresentano senza aver risolto le cose allora ho pensato: adesso faccio qualcosa anch’io“.

447

Segui NanoPress

Dom 02/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Lucas59 3 settembre 2012 17:00

E bravo il fido Emilio, 20.000 euro non gli bastano; Poverino, deve dare quello che spetta per legge alla ex-moglie, figli, ecc.., ma perché non dice che settimanalmente é in un albergo cinque stelle in Svizzera (a lugano) per sperperare al casino di Campione i soldi che guadagna? E poi quando arriva in albergo alle due di notte piange disperato col ragazzo che gli parcheggia l’auto perché ha perso tutto!!
Che vergogna questa povera gente (povera di cervello, si!!!)

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08