Primarie PD 2013: quando si vota e come

Primarie PD 2013: quando si vota e come

primarie pd 2013 quando si vota e come

Si avvicinano le primarie del PD 2013. Ma quando si vota? E come si può esprimere la propria preferenza per eleggere il nuovo segretario del Partito Democratico? Per organizzare al meglio questa consultazione sono state predisposte delle apposite regole, che sono state approvate dalla direzione del partito quasi all’unanimità. Per l’elezione del segretario nazionale del movimento politico è stata confermata la data dell’8 dicembre. E’ stato stabilito che ogni candidato avrà a disposizione un tetto di 200.000 euro per la campagna elettorale.

Tutti i simpatizzanti del PD potranno esprimere la propria preferenza in occasione delle votazioni per eleggere il nuovo segretario nazionale del Partito Democratico, ma la possibilità di votare gratis solo per gli iscritti al partito. Vediamo, quindi, nello specifico tutte le regole che sono state stabilite dalla direzione del movimento politico.

Quando si vota

Si vota, per l’elezione del segretario nazionale, l’8 dicembre. Secondo il regolamento, le candidature alla segreteria sono state presentate, insieme alle liste programmatiche, alla commissione nazionale entro le ore 20 dell’11 ottobre. I congressi di circolo e provinciali si sono tenuti dal 14 ottobre al 6 novembre con la possibilità delle votazioni riservata agli iscritti. Successivamente, dopo la fase riservata agli iscritti, nei circoli si è votato l’elezione del segretario con le primarie, tra il 17 e il 24 novembre: il voto ha visto la vittoria di Matteo Renzi e l’uscita dalla fase finale del voto di Gianni Pittella visto che da regolamento, possono partecipare alla fase finale solo tre candidati. I congressi regionali, invece, sono stati stabiliti per una data non successiva al 31 marzo.

Come si vota

primarie pd regole

Alle primarie dell’8 dicembre, per eleggere il nuovo segretario e l’assemblea nazionale, potranno votare gli elettori che nel momento in cui esprimono la propria preferenza siano iscritti al Partito Democratico, ma anche coloro che “dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del partito, sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrati nell’albo pubblico delle elettrici e degli elettori“.

Per tutti gli iscritti che sono in regola con il versamento della quota la votazione sarà completamente gratuita. Gli altri cittadini, simpatizzanti del PD, ma non tesserati, potranno votare liberamente, con un contributo di due euro. Si voterà negli appositi centri indicati dai circoli locali, in eventuali chioschi predisposti per l’occasione, in sedi sindacali o in altri luoghi specificati dai circoli del partito.

primarie pd candidati

I candidati al ruolo di segretario nazionale sono quattro: Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Pippo Civati. Relativamente alla campagna elettorale, il regolamento approvato prevede la possibilità di realizzare manifesti e volantini. I candidati non potranno effettuare propaganda attraverso giornali, radio e televisioni, ma potranno, comunque, contattare gli iscritti liberamente, anche attraverso l’invio di e-mail. Sono stati, infatti, messi a disposizione di tutti i candidati i database che contengono i dati degli iscritti al PD. Ogni candidato alla segreteria nazionale non può superare i 200.000 euro per le spese di campagna elettorale.

610

Segui NanoPress

Lun 02/12/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08